Ma che cosa ho visto?? Pitch Perfect 3

Buongiorno, reduce da una serata al cinema, volevo condividere le mie considerazioni in merito al terzo film della serie sulle ragazze canterine di Pitch Perfect 3. I primi due li avevo trovati divertenti, era chiaro che il focus non era sulla sceneggiatura o sulle abilità attoriali delle ragazze ma sulla musica e sulle canzoni e per questo alla fine il giudizio, se non positivo al cento per cento, di sicuro non era negativo. Ma in questo caso…Perché fare un terzo film se le idee sono finite? D’altra parte col secondo la gran parte delle Bellas, laureandosi lasciava di fatto il gruppo e così si poteva salvare la faccia evitando di raggiungere il livello demenziale che raggiunge il terzo. La storia manca completamente, e quel poco che ci raccontano viene smentito  con un’incoerenza imbarazzante nel finale. In breve accade questo: ritroviamo Beca che viene licenziata all’inizio del film, ovviamente in sequenza ricompaiono tutti gli altri elementi delle Barden Bellas. Può avere un senso lo stratagemma usato per farcele ritrovare tutte insieme, ossia l’invito della più giovane, Emily, ad una reunion. Peccato che si trasforma in un momento-nostalgia quando le ormai “vecchie” Bellas scoprono di essere state invitate non per cantare ma per ascoltare il nuovo gruppo. In un bar, proprio come delle vecchie ubriacone, piagnucolano di quanto le loro vite siano tristi e brutte e Aubrey dice che darebbe qualsiasi cosa per tornare a cantare con loro (ricordatevi di questo punto, sarà utile nel finale). Ed ecco pronta l’idea, gli Stati Uniti d’America organizzano per le loro truppe stanziate in Europa dei concerti con diversi gruppi. Il gruppo vincitore aprirà il concerto di Dj Khaled.

A questo punto abbiamo tutto quello che ci serve: un gruppo di ragazze che cantano e ballano, ci hanno fornito la motivazione per cui si riuniscono e quella per cui si rimettono a cantare (hanno delle vite tragiche, a detta loro…), ed ecco infine anche il filo conduttore dei film: la gara canora. Peccato che stavolta le Barden Bellas si debbano confrontare con gruppi che suonano strumenti (che cosa orribile!), ma dopo un primo “scontro” avranno vita abbastanza facile. In tutto questo caso vengono buttati dentro a caso altri temi: Aubrey lamenta la mancanza del padre, generale sempre impegnato, e allo stesso tempo ricompare il padre di Ciccia Amy, delinquente di prim’ordine, che tenta di riavvicinare la figlia solo per rubarle i 180 milioni di dollari che la madre le aveva lasciato su un conto alle Cayman.

Da qui in poi non si sa cosa sia saltato in testa a regista e sceneggiatori perché decidono che improvvisamente volevano fare un film d’azione e quindi il cattivissimo padre di Ciccia Amy rapisce il gruppo minacciando Amy, che, in versione Walker Texas Ranger, salva le ragazze piazzando della dinamite sullo yacht del padre. Non manca la scena in cui salta fuori dallo yacht in fiamme.

Tornando brevemente al concerto, ad essere scelta è Beca senza le Bellas, sarà lei ad aprire il concerto di Dj Khaled. Lei è titubante, teme che le sue amiche ci rimangano male, ma guarda caso alla fine sembra che abbiano tutte delle vite meravigliose e che cantino non si sa bene per quale motivo.

E quindi niente il tutto si conclude con il concerto di rito. Ma non ricordo neanche con quale canzone.

Spero che abbiate visto film migliori questa settimana al cinema,

un saluto,

Eleonora

P.S.= La parte migliore è quella durante i titoli di coda: mostrano scene del backstage, che dire almeno si sono divertite!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: